Set 22

Eta, nuovo record per il mezzo a propulsione umana. 144 Km/h

Todd Reichert in de Eta op de vierde racedag. In Battle Mountain (Nevada) wordt ieder jaar de World Human Powered Speed Challenge gehouden. Tijdens deze wedstrijd wordt geprobeerd zo hard mogelijk te fietsen op pure menskracht. Ze halen snelheden tot 133 km/h. De deelnemers bestaan zowel uit teams van universiteiten als uit hobbyisten. Met de gestroomlijnde fietsen willen ze laten zien wat mogelijk is met menskracht. De speciale ligfietsen kunnen gezien worden als de Formule 1 van het fietsen. De kennis die wordt opgedaan wordt ook gebruikt om duurzaam vervoer verder te ontwikkelen. Todd Reichert in the Eta on the fourth racing day. In Battle Mountain (Nevada) each year the World Human Powered Speed ​​Challenge is held. During this race they try to ride on pure manpower as hard as possible. Speeds up to 133 km/h are reached. The participants consist of both teams from universities and from hobbyists. With the sleek bikes they want to show what is possible with human power. The special recumbent bicycles can be seen as the Formula 1 of the bicycle. The knowledge gained is also used to develop sustainable transport.

LAerovelo, azienda composta da ingegnerei canadesi, ha costruito il mezzo a propulsione umana più veloce del mondo.

Si tratta di una bicicletta aerodinamica, a forma di uovo, con rivestimenti in fibra di carbonio, chiamata Eta; il simbolo greco usato per indicare l’efficienza in ingegneria.

simbolo greco eta

La squadra canadese è riuscita a battere il suo vecchio record di (139 km/h), l’attuale record infatti è 144 km/h.

 







Set 20

I social network, uniscono o dividono le persone?

logo facebook

Tutti quanti noi usiamo i social network, spesso li usiamo per restare in contatto con amici e parenti, però a volte può capitare che le persone si dividano, si allontanino, per dei battibecchi 2.0, causati dalla gelosia, invidia e cyberbullismo.

Cosa ne pensi?

 







Set 20

#FacciamociSentire

 

Sara Giada Gerini

 

Sara Giada Gerini, sorda e oralista, lancia l’iniziativa  #facciamocisentire.

Questa iniziativa rivendica il diritto di “Accesso alla comunicazione Televisiva“, con i sottotitoli 24h su 24!!!

Condividi il video, tutti devono avere le stesse possibilità!







Set 20

Come registrare tutto ciò che accade sullo schermo del tuo smartphone

mobizen

Quante volte ti è capitato, di voler registrare tutto quello che accade sullo schermo del tuo smartphone?

Spesso si trovano delle applicazioni che richiedono il root, una perdita di tempo….vero?

Oggi ti consiglio un’applicazione NO ROOT, semplice da utilizzare; ti permetterà di fare lo screen video sul tuo smartphone, potrai registrare video e audio di buona qualità.

L’applicazione si chiama Mobizenla trovi facilmente sul Play Store, quindi va da se, che si tratta di un’applicazione per Android.

Ecco un video tutorial, che ti spiegherà passo dopo passo come utilizzare l’App….buona visione…ciao!!!

 

Visita la mia pagina: Massimiliano Preciso







Set 20

Il frigo del futuro

Bio-Robot-Frigerator-by-Yuriy-Dmitriev-3-1020x610

 

Descrizione video:

Immaginate il vostro frigo, verde, fatto di un biopolimero che raffredda e permette di conservare il cibo alla giusta temperatura, che si presenta come un gel luminescente. Il frigo ecologico, quattro volte più piccolo di un normale frigorifero e versatile nella forma, si chiama Bio Robot, ed è il concept del designer russo Yuriy Dmitriev, presente tra i 25 progetti finalisti del concorso Electrolux Design.Il piccolo frigorifero, dal colore e dalla consistenza aliena, conserva all’interno del gel cibi e bevande, alla temperatura ideale, elimina gli odori e li rende immediatamente disponibili, senza necessità di aprire lo sportello, perché non c’è. Basterà immergere la mano nel gel e tirar fuori dal frigo quello che più si desidera. Il frigorifero Bio Robot fa risparmiare spazio ed energia, perché non ha il sistema di raffreddamento tipico dei frigoriferi normali e non consuma perché basta il gel a conservare e raffreddare. Con questi elaborati per Expo 2015 la classe 2^D, della Scuola Secondaria di Primo Grado “Luigi Luzzatti” di Azzano Decimo in provincia di Pordenone, ha rivisitato il suddetto progetto Electrolux per realizzare un piccolo frigorifero da tavolo portatile in biopolimeri da utilizzare a scuola o nei luoghi di lavoro del settore terziario.

Scuola Secondaria primo grado Luigi Luzzatti

————

Qui sotto trovi il video ufficiale della Electrolux

 







Set 16

Diego Fusaro: “Elogio degli apoti”

diego fusaro

Ápoti, dal greco ápotos, cioè “coloro che non se la bevono”, è un termine colto per definire un’umanità disincantata che non crede nell’apparenza ma vuole ricercare la verità.

 




Set 16

Josè Mujica, 45 secondi di saggezza!

jose

Set 06

Sesso con i robot?

prostituta robot

La tecnologia sta facendo passi da gigante, soprattutto nel campo della robotica; col tempo si pensa che molte professioni svolte dagli umani, saranno presto svolte da robot.

Si prevede dunque la sostituzione dell’uomo da parte di macchine, con intelligenza artificiale.

Uno dei mestieri che verrà svolto dai robot, è il mestiere più antico del mondo, cioè, la prostituta.

Gli scienziati ed esperti nel campo della robotica e dell’informatica, hanno capito che l’essere umano sta entrando sempre più in simbiosi con la tecnologia, e a quanto pare, molte persone sarebbero disposte a fare sesso con robot.

Difatti già molte multinazionali stanno investendo nella produzione di umanoidi dalle sembianze umane, che riescono a far provare piacere all’umano; un vero e proprio piacere sessuale.

L’umanoide è in grado di parlare, muoversi come una vera e propria persona, e per migliorare l’esperienza questi robot sono rivesti di materiale molto simile alla pelle umana.

Quindi il futuro del sesso, è nelle mani robot, forse un giorno non esisteranno più donne e uomini di pelle e ossa, ma saranno fatti di circuiti e silicone.

Dove stiamo andando a finire?

Che mondo ci aspetta?

Non lo so… certa è una cosa, si sta andando verso la disumanizazzione..in poche parole, meno umani e più robot.

 







Ago 20

Catania, la Regina della tavola calda

Cipollina

Cipollina

Come ben saprai, sono catanese e come ogni buon catanese, sono cresciuto tra innumerevoli prelibatezze, ogni catanese sa, che in qualsiasi ora del giorno e della notte, può gustare pietanze tipiche tramandate da generazioni in generazioni.

Se parliamo di Catania, non possiamo non parlare della tavola calda, che da sempre è il fiore all’occhiello della cultura culinaria della città, e come ho detto prima, la si può gustare in qualsiasi ora dell’intera giornata.

Ad esempio ieri notte, dopo aver trascorso una serata con amici al centro, tra gli innumerevoli pub, sono stato in un noto bar della città, il Bar Castello, noto non solo perchè è aperto H24, ma soprattutto perchè sforna pietanze meravigliose, come la classica cipollina.

Tu che stai leggendo questo post, si proprio, tu, non so se sei catanese, un turista del nord Italia o straniero, poco importa, voglio darti un consiglio, se non hai ancora mangiato una cipollina nelle ultime 24 ore, allora, sbrigati a farloooooooo!!! 😉

 

Pagina consigliata: Catania di Notte







Ago 18

S.U.C.A.

Accadde oggi - facebook

​Ogni giorno o quasi, Facebook mi ricorda un post di qualche anno fa.

Mi mette in mostra una foto con amici, con i quali ho condiviso un momento o più momenti.

Ho condiviso emozioni, divertimento, risate e tante altre cose.

Questo mi fa pensare a una cosa, e cioè, che è arrivato il momento di ringraziare tutte le persone che ho conosciuto in questi anni, ma soprattutto voglio ringraziare tutte quelle persone che sono USCITE  dalla mia VITA.

Grazie a tutti quegli amici che mi hanno pugnalato alle spalle, grazie a loro ho capito che non bisogna mai abbassare la guardia.

Voglio ringraziare tutte quelle persone conosciute per caso, che senza conoscermi, mi hanno etichettato come un elemento da evitare, sentendosi superiori, in pratica mi hanno snobbato.

Voglio ringraziare tutti quei colleghi di lavoro, che pur di mettersi in mostra, hanno cercato di schiacciarmi. .. (senza riuscirci).

Voglio ringraziare quegli amici, che dopo anni di “amicizia”, per  una donna sono cambiati, e soprattutto scomparsi, come attratti dal “TRIANGOLO” delle bermuda. ..

Voglio ringraziare le mie EX, che mi hanno fatto capire che al peggio non c’è mai fine.

Grazie a tutti voi, grazie di cuore, e per farlo vi dedico una parola, anzi un acronimo: S.U.C.A.

che letteralmente significa – Sei Un Caro Amico  (o amica dipende).

P.S. sicuramente questo post lo rivedrò tra qualche anno, e di certo la lista delle persone da ringraziare si allungherà. ..ciao, ci rivediamo tra qualche anno 😂:D







Post precedenti «